Il massimo della felicita per il massimo della populazione: obiettivo possibile e desiderabile?

R Veenhoven

Research output: Chapter/Conference proceedingConference proceedingAcademicpeer-review

Abstract

IL MASSIMO DELLA FELICITÀ PER IL MASSIMO DELLA POPOLAZIONE: OBIETTIVO POSSIBILE E DESIDERABILE? È davvero possibile misurare la felicità umana in modo comparabile? Ed è davvero questo lo scopo dell'azione politica? Il tema ha suscitato un vasto dibattito che ha come epicentro il World Database of Happiness ('Archivio mondiale della felicità'), totalmente accessibile dal web e gestito dal sociologo Ruut Veenhoven della Erasmus University di Rotterdam. In un recente articolo (settembre 2009) per il «Journal of Happiness Studies» dal titolo Greater Happiness for a Greater Number: Is That Possible and Desirable?, Veenhoven confuta le tesi degli scettici sulla validità della felicità come obiettivo dell'azione pubblica. Per gentile concessione dell'Autore pubblichiamo il testo integrale dell'articolo.
Original languageUndefined/Unknown
Title of host publicationI numeri della felicita
EditorsD. Speroni
Place of PublicationRoma
Pages219-271
Number of pages53
Publication statusPublished - 2010

Cite this